Inaugurazione mostra: HUMAN – a cura di Lili Martini in collaborazione con Associazione Babylon Couleur

Cari soci, a inizio della nuova stagione 2018-2019, l’ost west club est ovest ospita una mostra realizzata in collaborazione con l’Associazione Babylon Couleur di Bolzano e curata da Lili Martini, artista di origini albanesi, da anni residente a Bolzano e cofondatrice dell’associazione, insieme all’artista iracheno Ravo Sinjari. Inaugurazione venerdì, 19 ottobre, 19.30h. 19.10. – 05.12 (negli orari di apertura del Club). Dopo l’inaugurazione della mostra vi presentiamo la prima Jamsession della nuova stagione.

Espongono: Ezequiel Herrera (Argentina), Leonardo de Lafuente (Argentina), Ravo Sinjari (Iraq), Annamaria Luberti (Italia-Albania), Luigi Paxeco (Peru), Mokodu Fall (Senegal), Azra Kamrava (Iran), Ricardo Ponce (Cuba), Tika Gvaramia (Georgia), Elsa Moro (Italia), Lili Martini (Albania).

Quante sono le umanità costantemente in transito attraverso la nostra terra e tutte le altre terre? Qual è la storia che ogni persona porta con sé quando si trova a vivere in una realtà diversa da quella in cui è nato e cresciuto, per necessità o desiderio? Quanti artisti si nascondono fra i migranti che hanno trovato casa nelle nostre città e in che modo la loro arte racconta delle loro vicende umane?

Per gli artisti trovare una possibilità di mostrare la propria arte e farla incontrare con un pubblico che la possa apprezzare non è mai facile. Ma l’arte è una necessità di comunicazione per chi la pratica e spesso, per chi arriva da terre lontane, la via verso il pubblico è ancora più difficile da trovare. L’associazione Babylon Couleur di Bolzano è nata con lo scopo di dare visibilità proprio a quegli artisti che si sono ritrovati a soggiornare nella città di Bolzano e in Alto Adige, indifferentemente dalla loro provenienza, cultura e storia personale.

La mostra HUMAN è una collettiva che raccoglie opere di undici artisti di otto diversi Paesi, tutti accomunati dall’amore per l’arte e dalla loro permanenza, più o meno prolungata, in Alto Adige. Lo scopo della mostra è molto semplice e allo stesso tempo più che mai necessario: mostrare, attraverso le loro opere, la vita, le visioni, i punti di vista, le passioni, le pulsioni… e quindi il lato più profondamente umano di persone che troppo spesso vengono solamente identificate collettivamente come “migranti”.

La mostra inaugura il 19 ottobre alle 19.30 al club est ovest e sarà visibile fino al 5 dicembre durante gli orari di apertura del Club.